Loading...
Attendere prego......


come conservare i frutti di mare?

come conservare i frutti di mare?

I bivalvi (ostriche, cozze, vongole, tartufi, fasolari ecc.) devono sempre essere "cotti da vivi".

Sembra un gioco di parole, ma è la regola fondamentale per poter consumare, senza pericoli, queste prelibatezze del mare.

Bisogna quindi essere in grado di conservare vivi i bivalvi dopo l'acquisto, fino al momento della cottura. Si noti che i bivalvi non possono essere tenuti nel frigorifero di casa più di 1 giorno.

Ecco le regole fondamentali:

  • avvolgere e stringere i bivalvi in un panno umido o meglio come è indicato nella in un sacchetto di plastica per alimenti
  • stringere il sacchetto  il più possibile
  • Questa operazione è fondamentale: in questo modo, infatti, i bivalvi non saranno in grado di schiudersi, e non perderanno quindi l'acqua contenuta nei gusci che ne garantisce la sopravvivenza
  • conservarli in frigorifero nella parte meno fredda (generalmente dove si conserva la verdura)
  • cercare di aprire il frigorifero il meno possibile (le alterazioni di temperatura non aiutano la sopravvivenza dei bivalvi)
  • in ogni caso cercare di cuocerli al più presto: più tempo vengono conservati in frigorifero, e più si rischia di trovarne di morti
  • eliminare sempre, prima della cottura, i bivalvi morti, che si riconoscono dai vivi in quanto sono completamente aperti



Le Ricette Abbinate